Alan Michael Giacomelli, batteria

Nato a Vicenza lo 03/12/1987 inizia il percorso musicale all’età di otto anni.
Inizia gli studi di batteria con il maestro Graziano Coltella, nel frattempo studia contemporaneamente il pianoforte. All’età di 12 anni inizia gli studi di tromba al conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza dove conclude gli studi con gli attestati di diploma inferiore di tromba, licenza di solfeggio e diploma di storia della musica e di armonia.
Nel frattempo tra pianoforte, tromba e batteria impara a suonare la chitarra da autodidatta.
Approfondisce i vari strumenti con lezioni, seminari e clinic con maestri italiani ed internazionali tra i quali:
Dario Carnovale Trio (Simone Serafini,Luca Colussi), Nico Soffiato (Guitar) & John Deutsch (Trumpet), Walter Lupi (Guitar), Marco Minnemann (drums), Andy Timmons (Guitar) Roberto Rossi (Tromba), Massimo Varini, Maxx Furian (drums) (Guitar), Roberto Dalla Vecchia (Guitar), Christian Meyer (drums) Dave Weckl (drums), Luca Oliviero (guitar), Gavin Harrison (drums), Frank Vignola (guitar), Albert Lee, Rick Latham (drums), Pedro Javier González (flamenco guitar), Richie Gajate Garcia (latin- american percussion), Hans Zimmer (Soundtrack masterclass)

Polistrumentista per scelta e per divertimento nel corso degli anni non abbandona mai la batteria, e si divide in diverse soluzioni suonando in diverse band come collaboratore o fondatore. E’ indubbio che i primi anni di formazione musicali sono risultati determinanti per la crescita, fin da subito infatti il gusti musicali ricadono sulla Black Music (Blues/Gospel) con James Brown, e altri artisti internazionali come Prince, Michael Jackson per poi approfondire diversi generi (Irish music, Country, Neo Soul, Pop).

La composizione e la produzione sono passioni che lo accompagnano per diverse collaborazioni e per i suoi progetti musicali che variano dal pop contemporaneo, alla black music alle colonne sonore. La sua didattica punta non solo allo sviluppo dello strumento ma si impegna a trasmettere una visione musicale a 360 gradi, e alla comunicazione.

“CREDO FORTEMENTE CHE UN MUSICISTA NON DEBBA SOLO SUONARE, MA CHE DEBBA COMUNICARE LA PASSIONE PER DARE EMOZIONI ALLE PERSONE. LA PERFEZIONE È NEMICA DELL’EMPATIA, PAROLA D’ORDINE:
DIVERTIRSI E COMUNICARE!”

“NON VEDO L’ORA DI POTER TRASMETTERE LA MIA PASSIONE PER LA MUSICA, DARTI CONSIGLI PER POTERTI DIVERTIRE AL MEGLIO CON LA MUSICA, INSIEME!”

Torna a I Nostri Insegnanti